Educazione alimentare

Una sana e corretta alimentazione, al pari di un personalizzato e mirato percorso di allenamento, è alla base della prestazione sportiva d’eccellenza. Per questo il CONI offre agli atleti che aderiscono al Progetto Talenti 2020 un percorso d’educazione alimentare con il supporto scientifico della Federazione Medico Sportiva Italiana.

I giovani atleti di ogni federazione aderente al Progetto svolgono, durante i raduni in Trentino, una serie di incontri formativi interattivi con il dottor Paolo Crepaz, medico dello sport, Vicepresidente vicario del CONI – Comitato Provinciale di Trento e con la dottoressa Francesca Lazzarotto, biologa nutrizionista. Obiettivi del percorso sono: valutare le conoscenze nutrizionali da parte dei giovani atleti, fornire informazioni di base su alimentazione e salute, fornire conoscenze sulla corretta alimentazione dello sportivo, fornire conoscenze nutrizionali specifiche per le diverse discipline e per i diversi contesti di allenamento e di gara.

I contenuti del percorso sono: scopi dell’alimentazione, principi nutritivi, composizione degli alimenti, bilancio energetico, la piramide alimentare; i meccanismi energetici dello sportivo; le linee guida per una corretta alimentazione; l’alimentazione nei periodi di allenamento, l’alimentazione prima, durante e dopo la gara; l’alimentazione specifica nei diversi tipi di sport; l’idratazione nello sport, sport drinks ed energy drinks; gli integratori alimentari. La metodologia del percorso consiste in: elaborazione del personale diario alimentare giornaliero tipo; lezioni frontali su alimentazione, idratazione ed integratori; consegna scheda informativa per genitori, dirigenti e tecnici; somministrazione di questionario valutativo di fine percorso; confronto conclusivo valutativo in piccoli gruppi.

I docenti promuovono e distribuiscono a sostegno del percorso alimentare, la pubblicazione “Nutrizione è Salute” , iniziativa a carattere informativo-divulgativo edito dalla Federazione Medico Sportiva Italiana che si avvale del Patrocinio del CONI, del Ministero della Salute e del Ministero dell’Ambiente.