FOTO PUBBLICITA' TALENTI 2020 - 1

fitarcoIl Tiro con l’Arco è nato in Italia intorno agli anni Cinquanta, per opera di alcuni appassionati di Treviso, Gorizia, Milano, Bergamo e Roma. Nel 1950 la Compagnia Arcieri di Treviso organizzò la prima gara sull’Altopiano di Cansiglio: vi presero parte una ventina di tiratori.

Nel 1961 le 6 Compagnie già costituite si riunirono all’Arena di Milano e dettero vita alla Federazione Italiana di Tiro con l’Arco (FITARCO), eleggendo a presiederla Massimiliano Malacrida, che sia come collezionista di armi antiche, sia come appassionato sportivo, era stato sin dagli inizi uno degli animatori più convinti.

Nei primissimi anni, pur nella esiguità delle forze, la neonata Federazione si impegnò attivamente nelle due direttrici che ancora oggi ne costituiscono gli impegni maggiori: l’attività agonistico-organizzativa e la promozione di base.

Nel 1962 viene disputato il primo Campionato Italiano a Milano e nel 1964 la FITARCO ottiene l’affiliazione alla FITA (Federazione Internazionale, oggi World Archery) e dall’anno successivo gli atleti azzurri partecipano alle prime gare internazionali realizzando da subito risultati di prestigio.

Nel 1973 la Federazione viene ammessa dal CONI come Federazione Aderente e nel 1978 venne ammessa dal Comitato Olimpico come Federazione Sportiva Nazionale.

Il tiro con l’arco aveva preso parte alle Olimpiadi già nelle edizioni del 1900 a Parigi, nel 1904 a St. Luis, nel 1908 a Londra e nel 1920 ad Anversa. Dopodiché, la prima partecipazione ai Giochi Olimpici “moderni” avviene nel 1972, quando la disciplina arcieristica viene riammessa alle Olimpiadi di Monaco in Germania, con la presenza dei primi atleti italiani.

Dal 1972 ad oggi, la FITARCO è diventata una delle Nazioni leader dell’arcieria, conquistando titoli iridati, individuali e a squadre in ogni specialità (Tiro alla Targa indoor e outdoor, Tiro di Campagna, 3D, Settore Paralimpico), sia con i senior che con le squadre giovanili ed ha acquisito grande credibilità come organizzatrice dei più grandi eventi internazionali.

In ambito Olimpico i primi podi sono arrivati grazie a Giancarlo Ferrari, che ha conquistato il bronzo a Montreal ’76 e a Mosca ’80, ma la Fitarco ha saputo dare grande continuità di risultati anche nei quadrienni successivi. Sono infatti 5 edizioni consecutive che gli arcieri italiani salgono sul podio: bronzo a squadre ad Atlanta ’96, argento a squadre a Sydney 2000, oro individuale di Marco Galiazzo ad Atene 2004, argento a squadre a Pechino 2008 ed infine l’oro a squadre ai Giochi di Londra 2012 vinto da Mauro Nespoli, Marco Galiazzo e Michele Frangilli.

Be Sociable, Share!