FIC – Federazione Italiana Canottaggio

La Federazione Italiana Canottaggio nasce nel 1888, sulle rive del Po. E’ un giorno bisestile, il 29 febbraio, quando, su iniziativa dei circoli torinesi prende vita il Rowing Club Italiano, con 5 sodalizi affiliati. Nasce così una delle prime Federazione Sportiva destinata, con altre consorelle, a formare poi il CONI, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano. L’assemblea costitutiva si tiene dalle ore 21 alle 23 del 31 marzo 1888 presso il Comizio Agrario di Torino, in Piazza Castello 16, alla presenza di sostenitori appartenenti a cinque circoli torinesi nei quali ancora oggi si pratica il canottaggio: Cerea, Armida, Caprera, Esperia ed Eridano.

In questi ultimi anni, la Federazione Italiana Canottaggio ha triplicato i propri numeri, vanta oggi oltre 20 mila vogatori tesserati ed un totale di oltre 60 mila tesserati circa fra le diverse categorie.

La tradizione remiera italiana è ricca di successi e nomi indimenticabili: Agostino e Carmine Abbagnale con Giuseppe Di Capua, Rossano Galtarossa, Simone Raineri, Alessio Sartori, Davide Tizzano, Romano Battisti e molti altri.