FiBa – Badminton

talento2020fotoB La Federazione Italiana Badminton – FiBa – promuove e coordina tutte le attività agonistiche dilettantistiche di uno degli sport più datati al mondo. Il Badminton ha radici antichissime, risalenti al I Secolo a.C., in cui si hanno testimonianze storiche di un gioco, il Ti Juan Zi, dove compare un rudimentale volano. Il nome allo sport, viene dato però nel XVII Secolo quando presso la residenza “Badminton House” vengono codificate le prime regole. Oggi il Badminton è uno degli sport più diffusi al mondo ed è interrottamente presente nei Giochi Olimpici fin da Barcellona 1992.  La Fiba è sempre impegnata in diversi progetti rivolti ai giovani e al futuro, come il ProgettoGiovani duemila20e24. La federazione in italia nasce nel 1976 ma ottiene il riconoscimento e l’affiliazione al Coni soltanto il 31 ottobre del 2000. Da sempre è  impegnata in diversi progetti rivolti ai giovani e al futuro, come il #ProgettoGiovani #duemila20e24 e per sostenere la crescita tecnica dei suoi talenti in vista dei Giochi Olimpici, ha sviluppato i progetti Vola… e con lo stesso spirito aderisce al progetto Talenti2020.

Agilità, concentrazione, equilibrio e coordinazione sono alla base del gioco. Scambi rapidi, movimenti decisi e prontezza di riflessi sono le caratteristiche del Badminton, uno degli sport più veloci di racchetta, il volano può infatti raggiungere la velocità di 400 Km/h. Il Badminton si svolge in un campo 13,40 m x 6,10 m e sono cinque le specialità di gara: singolare maschile, singolare femminile, doppio maschile, doppio femminile e doppio misto. Il Badminton è uno sport divertente, facile da praticare. Declinabile sia al chiuso che all’aperto, è uno sport adatto a tutti dai più ai meno giovani.  Riesce, per versatilità, dinamicità ed economicità, a essere pienamente compatibile con la rapidità del nostro tempo e con gli spazi urbani.
La struttura più importante per questo sport è il PalaBadminton – Centro Tecnico Federale di Preparazione Olimpica di Milano, è considerata tra le più all’avanguardia a livello Europeo e ospita dal 2009 il collegiale permanente delle squadre Nazionali. La crescita costante del movimento italiano ha reso possibile due qualificazioni Olimpiche (Pechino 2008 e Londra 2012) e la partecipazione di ben tre atleti: Jeanine Cicognini, Giovanni Greco e Rosario Maddaloni hanno partecipato ai recenti Giochi Europei di Baku e gli stessi atleti sono in corsa per le Olimpiadi di Rio 2016.

LOGO_ FIBa

Be Sociable, Share!